Your shopping cart is empty!

I terzini di Liverpool e Manchester City sono in prima fila

Riguarda i terzini, ma in questi giorni è sempre tutto sui terzini. Da un punto di vista tattico, l'incontro di domenica tra Liverpool e Manchester City sarà probabilmente risolto da Trent Alexander-Arnold contro Aymeric Laporte e Andy Robertson contro Kyle Walker - e, in caso contrario, sarà perché Pep Guardiola ha scelto di non Affronta quella lotta. L'osservazione di Jack Charlton dopo la Coppa del Mondo del 1994 che il terzino è diventato la posizione più importante in campo sembra più saggia di giorno in giorno.
 
I terzini, insiste Louis van Gaal, sono la chiave per Guardiola. La più grande differenza tra il calcio che ha praticato con Guardiola nel suo centrocampo a Barcellona alla fine degli anni '90 e quello giocato da City ora, ha detto in un'intervista per The Barcelona Legacy, "è che molte volte ha due terzini in fronte dei difensori centrali. Guardiola corre un grosso rischio ed è per questo che può perdere. Lo spazio dietro è troppo grande per i difensori centrali e non ha difensori centrali così veloci.
 
"Ho sempre avuto modo che quando il terzino destro sta salendo, il terzino sinistro deve spremere. Il problema [per Guardiola] è che lo spazio dietro la difesa sarà più grande. Puoi sfruttarlo quando hai giocatori singoli che possono giocare sotto la pressione del Manchester City. Liverpool lo ha fatto - un passaggio per Salah o Firmino e poi se ne sono andati. "
 
Questo spiega l'apparente paradosso di City subendo il minor numero di reti in campionato la scorsa stagione e, a volte, due volte ad Anfield contro il Liverpool, nel secondo tempo in casa contro il Manchester United ea volte in Champions League allo Shakhtar e in entrambi partite contro il Napoli di Maurizio Sarri - sembra sospettosamente difensivo. Soffocano gli avversari mantenendo la palla da loro ma possono lottare contro avversari che non sono sopraffatti dalla loro stampa.
 
Guardiola ha riferito di aver lavorato su forme e nuovi schemi di gioco mentre cerca ulteriori progressi in Champions League, ma finora i giochi di gruppo lasciano intendere che i problemi sono stati risolti. Lione ha sconvolto la città premendoli e costringendoli a commettere errori; Hoffenheim ha attaccato le vulnerabilità familiari tra i difensori centrali e i terzini.
 
Era presumibilmente una consapevolezza di quel potenziale difetto che ha portato Guardiola la scorsa stagione a lasciare fuori Raheem Sterling e schierare Ilkay Gündoğan in un ruolo ritirato sulla destra nella semifinale di Champions League. Ciò proteggere Walker e aiutare la città a mantenere la palla e controllare la partita, per evitare che il Liverpool generasse il capo della furia che aveva portato tre gol in nove minuti nella partita di campionato ad Anfield tre mesi prima.
 
Quel tipo di cambiamento è un tratto di Guardiola, una forza che può diventare una debolezza. Parte del suo genio è la sua costante flessibilità e la sua volontà di adattarsi, ma ci sono occasioni in cui sembra che pensi troppo alle cose. Saprà che Jürgen Klopp è l'unico allenatore che ha affrontato in più di tre occasioni con un record positivo contro di lui e che potrebbe richiedere un cambiamento.
 
Se ce n'è uno, è probabile che arrivi a centrocampo, se non altro per la mancanza di opzioni per giocare come terzino sinistro. Con Benjamin Mendy e Fabian Delph infortunati, il candidato più probabile da giocare a sinistra della difesa è Laporte. Una cosa è premere un difensore centrale mobile in servizio come terzino sinistro, un altro per farlo giocare come terzino. C'è la possibilità di usare Leroy Sané come terzino, ma anche per Guardiola è probabilmente un passo troppo audace.